Salvator Dalì: l’ultimo dei Rosa+Croce

Salvator Dalì: l’ultimo dei Rosa+Croce

Salvator Dalì: l’ultimo dei Rosa+Croce 
Il come, il dove e il perché della Legge dell’Ottava nei suoi quadri e nella sua vita.

 

Pochi sanno veramente di lui, molti conoscono forse la sua immagine fintamente schizofrenica\ paranoica.
Il mondo conosce la sua opera.
Quasi nessuno sa della sua veste di ultimo Gran Maestro Rosa+Croce , tanto meno si è mai reso conto di come, da un certo periodo in poi, tutta la sua pittura sia stata dettata esclusivamente, dal sapere dell’Ottava e dai Solidi Platonici.

Nessuno poi, ha mai visto in molte, moltissime sue opere, il Settenario celato in modi geniali, tanto meno ha capito il perché dell’utilizzo costante delle strutture cubiche e ipercubiche.

E’ giunto quindi il momento di ricordare a tutti come la sua Cosmogonia fosse ben al di la di ciò che, miriadi di esperti, hanno ipotizzato.
Di spiegare come e quanto le tre energie principali, morte, resurrezione e ascensione, fossero indissolubilmente legate alla sua settuplice capacità di dipingere e sentirsi immortale.

Di riscoprire il suo codice segreto impresso in tutti i suoi scritti e lavori.
Io l’ho fatto ed è stato bellissimo

M. Proclamato

 

Il prossimo anno uscirà il nuovo libro su Dalì di Michele Proclamato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-image: url(http://www.micheleproclamato.com/wp-content/uploads/2018/03/bgHome-3.jpg);background-size: cover;background-position: top center;background-attachment: initial;background-repeat: no-repeat;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 650px;}