La “Conoscenza” viene nascosta!

La “Conoscenza” viene nascosta!

Image module
Image module
Image module

Quello che vi apprestate a leggere (IL SEGRETO DELLE TRE OTTAVE) è sì, un piccolo libro, ma, molto probabilmente, ciò che contiene è tuttora quanto di più scomodo si possa tollerare da parte dei poteri, che continuano a voler apparire troppo forti e prepotenti per poter “subire” il ritorno di certe “Conoscenze”. Conoscenze che potrebbero essere l’anticamera di una visione universale, dove l’uomo, finalmente Re e Sacerdote di sè stesso, è disposto ad accettare solo una “Legge Cosmica”, che nulla ha a che fare con i legacci politico-spirituali del nostro vivere predefinito.
Questo per dire che, a poche settimane dall’uscita di questo “libro”, all’interno della Basilica, ricettacolo di tale ri-scoperta sapienziale, si è consumato un vero e proprio prepotente atto vandalico, ai danni di un sapere “anche umano”, tuttora temuto e da sempre occultato, da chi non vuole un’Umanità libera di sentire e intuire un Universo immensamente più ricco, vicino e felice, del praticello terrestre in cui la scienza ufficiale ed il potere politico-religioso ci ha confinato.
Improvvisamente, un punto ben preciso della Basilica di Collemaggio, di cui poi leggerete, è stato occultato da un posticcio e nefasto pavimento in legno, tutto teso a nascondere il cuore di un sito sacro unico nel suo genere.
Le “Tre Ottave”, tema di questo scritto, vengono coperte, nascoste, sottratte al “Sentire” sempre più intenso di un’Umanità, mai come ora numerosa, che ormai, stanca di bugie millenarie, siano esse religiose, politiche o economiche, vuole, spinta da un’epoca finalmente nuova, riavvicinarsi ad un mondo e ad un’amore sempre più cosmico.
Qualcuno o qualcosa, ha paura dell’impegno divulgativo e degli studi di poche persone
che all’Aquila, come, e ne sono sicuro, in altri luoghi sapienziali, si sta risvegliando al sapere antico.
A dimostrazione di tale prepotenza, l’Editore ha deciso di allegare le foto dell’occultamento avvenuto in pochi giorni, nel Settembre del 2006.
Ma ora, conscio del potere del Cuore e della parola, dico e voglio, che le TRE OTTAVE ritornino ad essere libere da qualsiasi prepotenza, perché possano continuare a vibrare per tutti coloro, che sempre di più, saranno pronti al “Sapere” del passato, ritornato fra noi oggi e mai sparito dal destino dell’umanità.
Inutile dire che il disappunto cittadino, sapientemente organizzato dalla mia “famosa” amica aquilana e le proteste telematiche e non, provenienti da tutta Italia, interruppero i lavori e ripristinarono la situazione iniziale all’interno di Collemaggio, il pericolo era passato, le TRE OTTAVE erano di nuovo libere e se ciò era successo, la colpa forse era anche mia, i miei studi e non solo, erano scomodi, ora ero avvertito.
Michele Proclamato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-image: url(https://www.micheleproclamato.com/wp-content/uploads/2018/03/bgHome-3.jpg);background-size: cover;background-position: top center;background-attachment: initial;background-repeat: no-repeat;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 650px;}